Instudio. Fabrizio Prevedello  , 2015, video HD, colore, suono, 8’02’’. Courtesy: in-studio.net.

Instudio. Fabrizio Prevedello, 2015, video HD, colore, suono, 8’02’’. Courtesy: in-studio.net.

Instudio

Conversazioni sullo spazio di lavoro

Instudio è un archivio online dedicato interamente all’indagine analitica del luogo di lavoro, materiale e immateriale, teorico e pratico, degli artisti italiani.

Instudio si compone come una collezione di video, nata dal desiderio di raccogliere in un unico luogo molteplici esperienze e testimonianze di cosa significa e di come sia vissuto lo studio all’interno del panorama contemporaneo.

Ogni video è composto dalla documentazione visiva e sonora dell’ambiente che circonda l’artista nella sua quotidianità, dedita a scandagliare il luogo di lavoro in tutta la sua estensione. A ciò si unisce la descrizione o il racconto di ciò che lo studio rappresenta per l’artista stesso. Senza partire da definizioni precostituite di ‘studio’, ‘arte’ o ‘artista’, Instudio vuole infatti costruire, in stretta collaborazione con gli artisti, un’indagine critica interessata a scoprire ciò che lo studio è, è stato, e può diventare. Un’indagine appena iniziata, che desidera riuscire a coprire nel corso dei prossimi anni tutto il territorio italiano, dai grandi centri fino alle esperienze più isolate.

Essendo per loro natura il luogo entro cui l’arte viene prodotta, gli studi diventano uno strumento per indagare le necessità degli artisti a noi contemporanei. Instudio desidera infatti mostrare, attraverso assonanze e discordanze, diversi modi di essere artista, e, di conseguenza, diverse estensioni del concetto stesso di arte contemporanea. Ma non solo. Entrare in uno studio, e all’interno della visione che ci viene raccontata, significa avere accesso a un’area intima, e spesso protetta, del lavoro e della vita di un artista.

  Instudio. Manuele Cerutti  , 2015, video HD, colore, suono, 7’24’’. Courtesy: Manuele Cerutti & in-studio.net.

Instudio. Manuele Cerutti, 2015, video HD, colore, suono, 7’24’’. Courtesy: Manuele Cerutti & in-studio.net.

Instudio desidera avere cura di tale informazioni, tentando di evidenziare la varietà e la serietà delle ricerche, e la rilevanza dei sacrifici, che vengono portati avanti oggi in Italia.

La nostra ricerca parte da un desiderio personale, analitico. Indagare i rapporti tra lo spazio e il rituale del lavoro, l’esistenza di una simmetria tra questi due. Quanto lo studio influenzi la pratica di un artista e quanto viceversa le sue azioni e i suoi pensieri trasformino quest’ultimo. La nostra ipotesi è che lo studio sia quel luogo che ‘permette di parlare’, ma al contempo è edificato da quello stesso linguaggio di cui è contenitore. Siamo convinti che vi sia una responsabilità attiva nella scelta dell’artista del proprio luogo di lavoro, poiché tale decisione influenzerà i risultati della propria ricerca. Queste sono le premesse con cui vogliamo sviluppare la nostra indagine sugli studi e sui luoghi di lavoro intesi sia come soggetto attivo sia come risultato in quel processo di creazione che definiamo, forse con facilità, ‘arte’.

Un’indagine intima, realizzata tramite la diretta collaborazione degli artisti, tesa a raccontare dall’interno cosa significa e come venga vissuto lo studio dalle diverse attitudini che compongono il nostro panorama contemporaneo.

Davide Daninos & Jacopo Menzani

info@in-studio.net

www.in-studio.net